fbpx

Come non pagare il canone RAI (legalmente)

Come non pagare il canone RAI: quali sono i requisiti, a chi bisogna inviare la disdetta e dove reperire il modulo per essere esentati dal pagamento di questa discussa tassa.
Come non pagare il canone Rai (legalmente)

È ormai da luglio 2016 che siamo abituati a ritrovarci il canone RAI addebitato nella bolletta elettrica: una tassa di 90€ l’anno, che infastidisce molti, spalmata da gennaio ad ottobre in 10 rate da 9€. Non tutti sanno, però, che esiste un modo legale per non pagare il canone RAI. Premettendo che pagare il canone RAI è obbligatorio per tutti gli intestatari di una fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale che hanno una televisione, ci sono tuttavia alcuni casi in cui puoi chiedere l’esenzione se possiedi uno dei seguenti requisiti:

  • un’età pari o superiore a 75 anni e un reddito inferiore a 6.713€;
  • essere un agente diplomatico;
  • essere un funzionario e/o un impiegato consolare;
  • essere un funzionario di un’organizzazione internazionale;
  • essere un militare di cittadinanza non italiana e/o far parte del personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenente alle forze armate della NATO;
  • i mariti o le mogli al cui coniuge hanno già addebitato in bolletta il canone;
  • se non disponi di una TV in casa (se hai una TV che utilizzi come monitor del pc non puoi esentarti).

Come fare la richiesta per non pagare il canone RAI 2020

È necessario inviare entro il 31 Gennaio 2020 il modulo di esenzione del canone RAI (dichiarazione sostituiva di non detenzione) all’Agenzia delle Entrate. Per avere effetto per l’intero anno, la dichiarazione deve essere presentata a partire dal 1 Luglio dell’anno precedente ed entro il 31 Gennaio dell’anno per cui si chiede l’esenzione. Altrimenti, la dichiarazione presentata dal 1 Febbraio ed entro il 30 Giugno, ha effetto solo per il secondo semestre (luglio-dicembre) dello stesso anno.

Esempio per l’anno 2020

La dichiarazione sostitutiva di non detenzione presentata

  • dal 1 Luglio 2019 al 31 Gennaio 2020 esonera dal pagamento per l’intero anno 2020;

  • dal 1 Febbraio al 30 Giugno 2020 esonera dal pagamento per il secondo semestre (luglio-dicembre 2020).

Inoltre, il modulo di esenzione del canone RAI va presentato ogni anno se continua a sussistere la non detenzione dell’apparecchio televisivo.

Vediamo come consegnare tutta la documentazione:

  • Online attraverso il portale dell’Agenzia delle Entrate;

  • Tramite posta (plico raccomandato senza busta) all’indirizzo: Agenzia delle Entrate – Direzione Provinciale 1 di Torino – Ufficio Canone TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino. In più bisogna allegare una copia del documento d’identità dell’intestatario della fornitura di energia elettrica.

Canone RAI con Portici Energia

Se hai diritto a richiedere l’esenzione del pagamento del canone RAI (per esempio, non disponi di una TV in casa) possiamo aiutarti a compilare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione e ad inviarla all’Agenzia delle Entrate.

Considera che questo pagamento non è richiesto da noi ma dall’Agenzia delle Entrate che ci trasmette l’importo da fatturare in bolletta.

Se l’esenzione sarà accettata non ti verrà addebitato il canone RAI.

Se non puoi chiedere l’esenzione lo troverai nella bolletta mensile dilazionato in 10 rate da 9€ ciascuna (da gennaio ad ottobre).

Con Portici Energia puoi avere sempre tutto il nostro supporto per tutte le necessità che riguardano l’energia elettrica e il gas. Puoi trovarci sempre al Portici Energia Store in Piazza San Ciro n 37 – Portici. Oppure puoi chiamarci ed affidarti ad un nostro consulente.

Hai bisogno di una consulenza sul canone RAI? Rivolgiti a Portici Energia Store!

VUOI RICEVERE ALTRE INFO SU PORTICI ENERGIA?
Commenti
2019-09-19T16:21:54+02:00 News di Energia|
it_ITItalian
it_ITItalian